Articoli

Risparmiateci condoglianze e coccodrilli

Risparmiateci condoglianze e coccodrilli. Gino Strada era un buonista del cazzo per tutti quelli, a destra e sinistra, per i quali esistono guerre giuste, specialmente quando hanno cariche di governo o autorità politica. Oggi è morto un utopista convinto che la pace sia un utopia realizzabile con la volontà e con la passione. Oggi è morto un sognatore che tentava di praticare i sogni. Oggi è morto un realista certo che la pace non si costruisce con le armi. Oggi è morto un cretino come me e come qualche altro. Spero solo che il cretinismo buonista sia contagioso più del covid. La speranza è l’ultima a morire dicono ma con Gino io ho imparato che l’ultima a morire è la disperazione.

Vauro

Il Fatto Quotidiano, 14/08/2021

3 risposte »

  1. Gino non era un buonista, credo. E tantomeno un cretino. Era solo poco obiettivo quando parlava di politica. Non sempre poco obiettivo quando parlava di politica. Era poco obiettivo se un politico a lui sgradito diceva una cosa giusta e lui non voleva riconoscerla solo in quanto detta da persona a lui sgradita. A mio avviso, s’intende. Magari sbaglio. Gino è stato un Grande. Non si può essere perfetti. Non lo era neanche lui, perfetto. Ma resta un Grande.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...