Articoli

Vauro: “Pertini disse: Il fascismo non è un’idea, il fascismo è un crimine” – Nemo Rai2

GUARDA IL VIDEO – Vauro: “Pertini disse: Il fascismo non è un’idea, il fascismo è un crimine. Lo disse perché l’essenza del fascismo e della criminalità sono uguali: violenza, ragione della forza e non del diritto”. NEMO Rai2, 16.11.2017

Annunci

6 risposte »

  1. Il fascismo lo è esattamente come il comunismo! Caro comunista dei miei stivali, oggi ti ho visto su “LA 7”, hai fatto una figura di merda come sei solito fare quando parli di politica e di cose passate!!! Pensa che a me Sgarbi non è nemmeno troppo simpatico……ma da oggi sarà il mio idolo!!!

    Mi piace

  2. Il fascismo nasce per reprimere violentemente le lotte dei lavoratori e dei ceti deboli alla ricerca di emancipazione, di dignità sociale, di una vita senza umiliazioni e senza disumano sfruttamento; grandissime lotte che miravano ad una prospettiva di vita futura fatta di libertà, di pace, di civiltà, di uguaglianza e di fratellanza.
    Il comunismo è la reazione naturale a tale repressione, è la difesa attiva e concreta delle istanze più nobili di progresso, è l’ideale che milioni di diseredati ed emarginati hanno fatto proprio gridando basta alle nefandezze subite. Questa è l’origine più pura del comunismo, tutte le altre storture, che storicamente ne hanno fatto seguito, non appartengono a quel nobile pensiero.

    Mi piace

    • Benché sia fondamentalmente corretto ciò che scrivi resta che le applicazioni del comunismo sono state dittature militari andate al potere con le armi. Al contrario fascisti e nazisti sono andati al potere in modo democratico . C’è da farsi qualche domanda..

      Mi piace

    • per questo che il comunismo è sempre stato considerato UNA UTOPIA !!! Dove è giunto al potere si è solo prodigato a compiere quelle “”nefandezze”” a cui fai riferimento ed a negare tutti i diritti proprio a coloro che li reclamavano !!!

      Mi piace

  3. il fascismo non nasce dalla storia né dalla filosofia, è violenza, oppressione,mancanza di diritti, torture, confine….lo presero il mio nonno materno che era cattolico, osservante, e non era ebreo, lui, ma, stava correggendo la frase di un muro:” il fascismo è storia” e lui vi apportava un cambiamento:”ma sta storia adda’ fini'”, povero il mio nonno emigrato dalla puglia a Bologna, negli zuccherifici, davanti agli alti forni, gli strapparono tutte le unghie, lo inondarono di olio di ricino, lo mandarono al confine, con Nenni e Pertini, un ragazzo del 99 chesi era fatto la prima guerra mondiale da fante con le scarpe dalla suola di cartone, xche’ gia’ si speculava sulla carneda macello in guerra….andai al suo funerale che avevo 11 anni, era morto malissimo, vestita di rosso, e sulla sua bara campeggiavano solo garofani rossi di tutta quella parte di citta’ che lo seguiva applaudendo xche’ aveva dato il suo mangiare a tutti, aveva aiutato tutti….io non dimentico il mio nonno e cio’ che,con lui, e tanti altri è stato il fascismo…mi fanno paura i giovani di oggi, fascisti, nazi fascisti, picchiatori, violenti o che affermano solo che “allora si’ che si stava bene” glielo hadetto la mamma….una disgraziata che porta il cognome di CAPITALE, prima della Francia poi caput mundi dalla Sardegna…sempre in fuga da parte di padre, ha paura, ma la dovremmo avere tutti, xche’ cari giovani, voi non avete studiato la storia moderna, o ve l’hanno insegnata male o avete subito dimenticato….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...