Articoli

Adelmo Cervi: “L’articolo di Gramellini è disgustante e offensivo nei confronti dell’ANPI”.

20 aprile 2022

ADELMO CERVI: “In tanti mi avete chiesto cosa penso dell’articolo di Massimo Gramellini apparso sul Corriere della Sera alcuni giorni fa.
Io l’ho trovato disgustante e offensivo nei confronti dell’Associazione dei Partigiani Italiani.
Gramellini già nel passato è stato a dir poco irrispettoso nei confronti miei, e soprattutto di mio padre e della famiglia Cervi. In una puntata di una trasmissione televisiva da lui condotta, dedicata ai sette fratelli Cervi, a cui ero stato invitato, ma a cui all’ultimo momento mi è stato impedito di intervenire, ebbe la sfrontatezza di affermare che mio padre e i suoi sei fratelli non erano mai stati comunisti. Affermare ora che l’ANPI dovrebbe cambiare la denominazione e chiamarsi Associazione Nazionale Putiniani d’Italia è un affronto intollerabile e insopportabile.
Esprimo tutta la mia solidarietà all’ANPI e a tutti gli amici e compagni iscritti.
A questo proposito vi invito a supportare e diffondere l’ANPI per far crescere la conoscenza della nostra associazione alle future generazioni.”
Vostro Adelmo Cervi ✊🏽🚩

FONTE

TUTTE LE ULTIME VIGNETTE DI VAURO 👇

Ultimi articoli pubblicati

3 risposte »

  1. In una intervista rilasciata all’AntiDiplomatico (chiunque può verificare) Adelmo Cervi diceva:- Signor Cervi che cosa ha pensato quando ha visto in t.v. Gramellini affermare testualmente “che i fratelli Cervi non erano neanche comunisti”?
    In relazione alle affermazioni in questione sono rimasto stupito, lo dico in tono non polemico: vorrei sottolineare però il fatto che se non tutti i Cervi erano comunisti mio padre lo era e i suoi fratelli lo appoggiavano pienamente. Aggiungo che mio padre era considerato il capo Politico dei fratelli Cervi. Aldo Cervi era convintamente comunista e ha lottato per la libertà e la giustizia. La mia famiglia era una famiglia contadini, mezzadri sfruttati, una famiglia di cattolici.
    Mio padre finisce in carcere nei primi anni ’30 e finirà per incontrare tanti antifascisti, molti di ideologia comunista e finirà anche per lui per diventare un’antifascista comunista. Ha partecipato nei gruppi clandestini del Partito Comunista di lotta alla liberazione e ha combattuto orgogliosamente con tutti i suoi fratelli contro il nazifascismo.
    Spesso si dimentica che i comunisti sono quelli che hanno pagato il prezzo più importante nella resistenza. Dire questo non significare sminuire il fatto che nella Resistenza contro il comune nemico fascista si unirono tante esperienze: comunisti, socialisti, democratici, ecc, I valori della Resistenza sono fondamentali e tutt’oggi sono da portare avanti. Divido il mondo in due categorie: gli sfruttati e gli sfruttatori. Chi condivide certe idee non può che essere dalla parte dei primi e le battaglie grandi o piccole che siano vanno portate avanti nel quotidiano.

    "Mi piace"

  2. Sono stata tante volte dove abitavano i fratelli Cervi,ogni volta provo emozioni molto forti. Mi ritengo ancora comunista, anche se non ci sono più. Uno schifoso come gramelloni merita uno sputo in faccia. Per fortuna ci rimane Vauro che seguo e mi tira su” Ciao Adelmo!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...