Articoli

Vauro attacca Meloni: “Nessuna solidarietà a leader di un partito razzista”. E lei querela — neXt quotidiano

Il disegnatore, a Dritto e Rovescio, attacca la leader di Fratelli d’Italia, commentando le dichiarazioni di Giovanni Gozzini. La replica su Facebook: “Ci vediamo in tribunale”

26/02/2021 | NEXT QUOTIDIANO

Botta e risposta a distanza tra Vauro Senesi e Giorgia Meloni. Oggetto del contendere l’ormai notissima e discussa dichiarazione del professor Giovanni Gozzini, che ha dato della “vacca” e della “scrofa” alla leader di Fratelli d’Italia.

Ieri, alla trasmissione di Paolo Del Debbio, su Rete 4, Vauro è tornato su quelle parole, esprimendo un concetto che ha fatto molto discutere… continua sotto


LEGGI ANCHE: “Vauro a Next Quotidiano: “Querela di Meloni? Ridicola. Pronto a ripetere tutto in tribunale”


…provocando la reazione sdegnata dello stesso conduttore e, a seguire, la risposta di Giorgia Meloni, che pochi minuti fa sulla sua pagina Facebook ha annunciato querela. Ma andiamo con ordine. Cos’ha detto Vauro in diretta tv?

“Sono colpito in negativo dalle espressioni utilizzate dal professore. La Meloni è stata ingiustamente offesa, ma quando Liliana Segre è andata in Senato a istituire la commissione contro l’odio, tutta l’aula si è alzata in piedi, tranne i senatori di Fratelli d’Italia e Lega. La Meloni è leader di un partito che ha cavalcato la xenofobia e il fascismo e io non do alcuna solidarietà”.

Queste sono le parole esatte utilizzate dal vignettista, che non ha mai fatto mistero delle sue ideologie politiche in aperto dissenso con la destra sovranista rappresentata da Meloni. continua sotto…


LEGGI ANCHE: “Dritto e rovescio, lite Del Debbio-Vauro: “Potrebbe essere l’ultima volta che vieni”


Del Debbio manifesta tutta la propria contrarietà nei confronti delle parole di Vauro, contro cui si scatenano le reazioni anche di Cruciani. Ne nasce un acceso diverbio, animato dallo stesso Vauro, contro cui si scagli Del Debbio.

Qui stanno continuando a urlare non vi sente più nessuno, rompete i coglioni a me e non si viene in trasmissione a rompere i coglioniTe l’ho già detto un’altra volta, potrebbe essere l’ultima”.

Ma la polemica non si esaurisce lì ed esonda oggi sui social con la replica, attesa, della diretta interessata. Che su Facebook risponde così a Vauro, manifestando l’intenzione di denunciare il disegnatore:

“Non ho alcun interesse alla solidarietà di un personaggio come Vauro, ma per le sue dichiarazioni diffamanti rivolte verso Fratelli d’Italia in TV ne risponderà legalmente. Non sono più disposta a tollerare questo tipo di diffamazione nei confronti miei e del partito di cui sono Presidente.”

Dalla radio al tribunale, passando per la tv, il passo è come sempre breve.


LEGGI ANCHE: “Paolo del Debbio e lo scontro con Vauro sulla solidarietà a Giorgia Meloni


FONTE: NEXT QUOTIDIANO

21 risposte »

  1. Io sono in piena sintonia con Vauro Senesi, pure non rispetto minimamente la meloni e la sua ciurma di camerati fascisti, razzisti, omofobi, bugiardi negazionisti e anche molto ignoranti a leggere le loro dichiarazioni.

    "Mi piace"

  2. Ho evidenziato il fatto che…CHIAMARE CAPRA È OFFENSIVO? POICHÉ lo usano dire da anni e mai nessuno è stato querelato, mi chiedo che differenza c’è.tra..SCOFA..VACCA..O CAPRA .

    "Mi piace"

    • Si Vauro, tutto chiaro.Almeno per me. Mario ha dato una risposta un pò (troppo ?) forte. E Marco ha scritto un commento un pò (troppo ?) forte. Anch’io non rispetto la meloni (con la minuscola) dato che ha votato la fornero, non proprio una legge di sinistra tra l’altro, però non la insulto pubblicamente, come ha fatto Mario con i sodali della meloni. Dopodichè, se uno scrive :”la sua ciurma di camerati fascisti, razzisti, omofobi, bugiardi negazionisti e anche molto ignoranti a leggere le loro dichiarazioni” , poi può capitare che Mario risponda male.

      "Mi piace"

      • Non saprei. Di sicuro non sono fascisti, non sono razzisti, non sono omofobi, non sono negazionisti. E quelli che non hanno votato la fornero forse non sono neanche bugiardi. Giusto ?

        "Mi piace"

  3. Son proprio curioso di vederla la querela…. sarà una delle millemila annunciate e mai fatte. Peraltro, dire che un partito cavalca xenofobia e fascismo è un giudizio politico, non una diffamazione.

    "Mi piace"

      • caro vauro non sempre ho condiviso le sue opinioni, ma ritengo democratico che ciò possa avvenire, una cosa mi dispiace che lei non abbia ricordato da del dubbio, uno dei leccaculo berlusconiani, nessuno si è indignato, anzi lei l’interessata se ne uscita con gioioso orgoglio, quando in campagna elettorale dal palco Berlusconi l’ha chiamata DOV’È QUELLA ZOCCOLA DELLA MELONI dopo aver chiamato per nome tutte le altre, ma magari per lei essere zoccola le crea più orgoglio di essere vacca o scrofa, ognuno ha i suoi obiettivi

        "Mi piace"

  4. Negare l evidenza di una certa politica è cinismo.Ci sono tanti modi nel far politica . Fratelli d Italia nella sua rappresentaza si distingue nettamente.. purtroppo. Vauro ha evidenziato fatti. Prese politiche di chi usa modi, scelte, lessico, aggressività , minacce sprezzanti, irriverenza che evidenziano il tramonto politico di una storia finita.

    "Mi piace"

  5. La Meloni è quella che una volta da Giletti ha detto che ci sono 800 milioni di africani pronti ad invadere l’Italia senza che il giornalista (giornalista? Vabbè…) le facesse notare le dimensioni sbalorditive della sua stupidaggine (in Africa ci sono circa un miliardo w duecento milioni di persone). Per non parlare di oscuri personaggi del suo partito che ancora omaggiano al ventennio (citofonare regione Marche) e ogni tanto se ne escono con sparate imbarazzanti per chi ha un minimo di approccio democratico. E quello che dice Vauro sul comportamenti di fdi con la Segre è tutto vero. L’ipocrisia raggiunta in questo caso è stata a livelli parossistici. Basta sentire l’intervento di quel piccolo personaggio che è sgarbi, uno che spara letame e offese dalla mattina alla sera senza che nessuno s’indigni e che continua a calcare impunemente le sedi istituzionali. Siamo un paese ridicolo.

    "Mi piace"

  6. Ma il fascismo non è stato bandito in Italia? Mi stupisce che agiscano legalmente, in genere si fanno giustizia con i manganelli

    "Mi piace"

  7. Caro Vauro, ho apprezzato per anni le sue vignette, sempre per il tratto e quasi sempre per l’argomento trattato. Il tratto continua a piacermi moltissimo, gli argomenti, ultimamente un po’ meno. Ma e’ ovviamente questione di gusti. Trovo che lei si scagli talvolta ingiustamente contro la destra italiana, in particolare contro alcuni personaggi. Il fascismo, che ha consegnato alla storia 700.000-800.000 morti e’ stato un orrore, ma non esiste piu’ ed e’ vietato. Il nazismo e’ stato un orrore che ha consegnato alla storia 6.000.000 di morti, e’ stato un orrore, ma non esiste piu’ e se non sbaglio e’ vietato. Il comunismo e’ stato un orrore che ha consegnato alla storia 80.000.000 di morti ed e’ vivo e vegeto. Ora, se non sbaglio, lei rivendica con orgoglio e decisione la sua appartenenza politica , se non sbaglio lei e’ comunista, nulla di male, ma un filino di tolleranza in piu’ nei confronti degli “anticomunisti” non le sembrerebbe una buona cosa ? Lei come “antifascista” non e’ che ci vada leggero, mi sembra. Sarebbe piu’ piacevole vederla in tv, se questo ” filino di tolleranza in piu’ ci fosse, in lei. Ancora oggi mi sembra che nel Mondo i paesi comunisti non si distinguano per “democraticita’”. Le sue vignette continuano a piacermi, certo a volte le gradirei maggiormente se vi fosse piu’ “equidistanza”. Saluti.

    "Mi piace"

    • Lei sta confondendo: nazismo e fascismo si fondano purtroppo su ideleologie razziste. Nel comunismo non ci sono principi di tal tipo. Glio 80 milioni di morti non sono ascrivibili ai princi del comunismo ma sono stati causati da un dittatore. Parla di tolleranza….ma mi pare che questo concetto sia sconosciuto alla destra: per la destra l migrante è un nemico da abbattere che ci sta invadendo e non uno sfortunato morto di fame che cerca di sopravvivere, un omosessuale è un malato da curare ….devo continuare?

      "Mi piace"

      • Io non sto confondendo e non mi piace interloquire con chi afferma ad esempio :”lei sta confondendo”. Io rispetto il pensiero ed il sentire altrui ed anche il mio prossimo. Quindi non interloquisco affermando che l’interlocutore “confonda”. Rispetto il suo pensiero e non lo condivido. Il fatto che fascismo e nazismo si fondassero (al passato visto che non esistono più) sul ideologie razziste non toglie assolutamente nulla all’orrore che hanno provocato e il fatto che il comunismo non si fondi (al presente perchè esiste ancora) su ideologie razziste nulla toglie all’orrore degli 80.000.000 di morti causati da più dittatori. Non da uno solo. A quanto pare l’orrore comunista non riguarda un solo soggetto ma ben più di un soggetto, quindi, forse l’ideologia comunista non è esattamente profumata alla lavanda. Inoltre pare che marx ed engels abbiano legittimato la causa del colonialismo e della supremazia bianca, a suo tempo. E il comunismo mi sembra lo abbiano “fondato” loro. Quanto agli “abbattimenti”, la destra pur con tutti i suoi difetti non vede l’avversario politico come un nemico da abbattere, la sinistra, almeno in Italia, si. Devo continuare ?

        "Mi piace"

  8. Semplificherò: le ideologie sono utopiche. Giudichiamo le due utopie sulla base del risultato che conseguirebbero; è più accettabile (arrivo ad evitare di dire più “giusto”) che tutti abbiano quanto serve loro per realizzarsi nella vita e per condurre una vita socioeconomica adeguata, nella libertà e nella pace; oppure che la razza SUPERIORE si affermi e le altre RAZZE svolgano ruoli ancillari di servitù della RAZZA superiore?
    Una curiosità non sono mai riuscito a togliermi: come concilia la risposta a questo quesito con la propria fede/coscienza quella componente inaffondabile e a tratti preponderante della Chiesa cattolica tradizionale, quella che volentieri si priverebbe di questo Papa scomodo?
    Ciò detto, nello specifico (irrilevante) contenzioso, a Vauro dico di stare tranquillo: scommetto cento pistole che non gli arriverà alcuna querela. Provassero a scriverla che direbbero?
    1-è vero che i deputati di FdI NON SI SONO ALZATI IN PIEDI;
    2-è vero che gli epiteti e gli insulti rivolti in rete alla Segre fanno orrore e causano vomito;
    3- esprimere o meno solidarietà non è obbligatorio né la scelta sarebbe perseguibile.
    LA MELONI HA TANTI DIFETTI MA NON È CERTO SPROVVEDUTA: sa bene che ha torto.

    "Mi piace"

  9. Giusto perché trovo la discussone molto interessante, anche se so che nessuno cambierà idea, men che meno uno che riesce a dire “È razzista chi prende in giro le tradizioni religiose degli altri”, riferito a Salvini, pur avendo alle spalle una condanna per vilipendio alla religione cattolica.
    – I termini vacca e scrofa, indirizzati ad una donna, non sono paragonabili al “capra” usato da Sgarbi. Sono termini sessisti, oltre che offensivi, perché attingono a quel becero immaginari maschilista che vuole l’uomo con molte esperienze un “acchiappone”, un “conquistatore”, mentre la donna è troia: scrofa, appunto.
    – Dire che “quelli di destra” che sostengono la Meloni sono razzisti e violenti è come dire che “quelli di sinistra” ancora godono per le Foibe o sui social si augurano la morte dei poliziotti e di Salvini: una generalizzazione ingiusta.
    – Parlare di “commissione sull’odio” significa aprire la porta al controllo delle opinioni. Un esempio: i 5stelle, in un simile scenario, non avrebbero neanche potuto fare campagna elettorale, visto che il movimento è nato e cresciuto coi “vaffanculo” diretti indistintamente a tutti i politici, ladri, bugiardi e approfittatori: altro che querela.
    Altro esempio: in Francia si può essere arrestati solo per aver indosso una t-shirt col disegno stilizzato di una famiglia uomo-donna-bambino.
    Abbinare la lotta all’odio alla lotta all’antisemitismo, è una furbata: se voglio evitare il rischio di un controllo inquisitorioio sulle parole d’odio (mi torna in mente l’URSS), sono automaticamente antisemita e fascista.
    Strano che i miei ricordi di ragazzo siano pieni di manifestanti di sinistra in kefiah.
    – Le differenze filosofiche tra nazi-fascismo e comunismo vanno bene a scuola ma sono ininfluenti nel mondo reale: il comunismo esiste tutt’oggi e gestisce ancora il potere e produce ancora cadaveri, a differenza di un regime morto oltre settant’anni fa.
    – Facciamo entrare migranti a milioni ormai da anni. Vengono da paesi dove le donne e gli omosessuali vengono trattati come sappiamo tutti; non si integrano e creano zone dove riproducono le condizioni di casa loro e dove la polizia fatica persino ad entrare, come accade in Inghilterra o in Europa, vedi i paesi scandinavi.
    Oppure indebitano le loro famiglie per arrivare nei nostri paesi dall’economia depressa e con milioni di disoccupati, spesso con la prospettiva dello spaccio e della prostituzione, privando le loro nazioni delle forze migliori e del poco risparmio che hanno. Chiedetevi come mai i potentati economici non ostacolino questi spostamenti.
    Ci sono documentari della RAI su come le passate migrazioni dal sud Italia verso l’America abbiano massacrato il meridione.
    Preoccuparsi di questo non è razzismo, è realismo.

    E con questo chiudo, non vi rubo altro tempo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...