Articoli

Vauro-Quiz: Scopri chi parla tra B. e B.

Tratto da “Farabutto 2.0” di Vauro (Piemme, 2011)

Voglio proporvi oggi un gioco. Un quiz, come quelli che si facevano un tempo. Lo intitolerei Chi l’ha detto? È un quiz a tema, e questa volta il tema è la giustizia italiana. Ma bando alle ciance.
Vi spiego rapidamente in cosa consiste. Qui sotto riporterò le dichiarazioni – letterali – sulla giustizia di due noti personaggi. A voi l’arduo compito di individuarli, e di attribuire a ciascuno la propria dichiarazione. Per facilitare il compito, ogni dichiarazione sarà numerata.

Allora, siete pronti?

Sigla iniziale: “Ta tata tatataa tatata tattattà. Chi l’ha detto?”.

Dichiarazione 1

«In Italia la giustizia non è al di sopra delle parti e, d’altra parte non c’è più un’opposizione, che ora vuole vincere le elezioni tramite la magistratura.»

Dichiarazione 2

«Sono indignato perché vedo una democrazia in libertà vigilata sotto il tacco dei giudici politicizzati.»

Dichiarazione 3

«Consegnarmi alla giustizia italiana significherebbe consegnarmi nelle mani dei miei avversari politici.»

Dichiarazione 4

«Sono oggetto di una inaudita catena di inchieste giudiziarie segnate dal più ostile e prevenuto accanimento.»

Dichiarazione 5

«Riaffermo la mia condizione di perseguitato politico.»

Dichiarazione 6

«Sono l’uomo politico più perseguitato.»

Dichiarazione 7

«Rimango molto triste pensando che la storia della mia vita sia raccontata con tante falsità.»

Dichiarazione 8

«Debbo constatare con amarezza che la mia vita privata viene continuamente strumentalizzata e utilizzata mediaticamente a fini politici.»

Allora, avete indovinato chi sono i due personaggi misteriosi?

No?

Ammetto che non sia facile, perché probabilmente ve ne viene in mente uno solo. Sì, giusto, quello, quello lo avete indovinato: Silvio Berlusconi. Ma l’altro? Come? Vi serve un aiutino? Be’, visto che non si vince nulla, l’aiutino ve lo do.

È Battisti. No, non Lucio. Cesare. No, non il patriota dell’irredentismo italiano. Cesare Battisti, il terrorista rosso di cui il governo reclama a gran voce l’estradizione dal Brasile, in nome della giustizia, appunto. Le dichiarazioni contrassegnate con numero dispari appartengono a lui. Quelle con numero pari al presidente del Consiglio. È ovvio, non sto facendo paragoni di sorta, ma una domanda sorge spontanea: come è possibile che le dichiarazioni siano così simili? Non vincerò niente neppure io, perché la risposta non ce l’ho.

Tratto da “Farabutto 2.0” di Vauro (Piemme, 2011)

Annunci

7 risposte »

  1. Battisti come il CUCU’ dell’orologio schizza fuori vicino alle elezioni. E grandi titoli terrorista rosso comunista. Ma io c’ero, anche se giovanina, e dei Proletari Armati per il Comunismo non avevo mai sentito parlare. Un delinquente comune, che rapinava e uccideva orefici e guardie carcerarie. E mi puzza che non si sia mai riusciti a metterlo in galera, dove deve stare.

    Mi piace

  2. chi ha messo una firma sotto l’appello a favore di Battisti? Battisti chi? il cantante? il patriota? no Battisti il terrorista. Chi l’ha messa? ma certo, gli amici per gli amici ignari e distratti, che poi se ne accorgono ma la ritrattano dopo anni quando ormai quel Battisti si è incassato la solidarietà di quella celebre firma dichiarata falsa solo fuori tempo massimo. Begli amici quelli che credono di conoscere così bene i tuoi pensieri da metterci la firma al posto tuo. Avercene di amici così. Oppure qualche scrittore distratto che si rende conto solo una volta diventato conosciuto che quel Battisti non era né patriota né cantante. Però, che distratti questi intellettuali. tutti hanno diritto di essere distratti ma magari possono evitare di scherzare sulla vicenda Battisti quando anche loro in materia non hanno brillato per chiarezza

    Mi piace

  3. Cesare Battisti ammette gli omicidi e altri crimini: ecco chi e’ il personaggio a cui la ‘dottrina Mitterand’ ha consentito quasi 15 anni di esilio dorato in Francia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...